Martedì, 10 Gennaio 2017 11:33

Arriva il Carnevale: maschere, scherzi e tanti, tanti dolci!

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Finite le festività natalizie, nell’aria c’è già profumo di frittelle e voglia di fare scherzi. Il mese di Febbraio è alle porte. In altre parole, si avvicina il Carnevale!

Le origini di questa festa sono antichissime e risalgono ai Saturnali romani, ai Lupercalia e alle Dionisiache greche, occasioni durante le quali si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza.

L’etimologia del termine deriva dal latino carnem levare ("eliminare la carne"), espressione popolare che indicava il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di Carnevale (Martedì grasso), subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima. Nel calendario liturgico cattolico-romano il Carnevale, infatti, è collocato tra l'Epifania (6 gennaio) e la Quaresima. I festeggiamenti maggiori avvengono il Giovedì grasso e il Martedì grasso; la Quaresima inizia subito dopo con il Mercoledì delle ceneri.

I festeggiamenti si svolgono spesso..

in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l'elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l'uso del mascheramento.

Ogni città è infatti invasa da maschere e coriandoli, luci e colori che creano un'atmosfera di festa unica, caratterizzata da uno smodato godimento di cibo, bevande e piaceri sensuali.

In Italia esistono Carnevali di antiche tradizioni e noti a livello internazionale, capaci di attrarre ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo.

Tra i più importanti c'è sicuramente il Carnevale di Venezia, istituito dalle oligarchie veneziane per concedere alla popolazione un periodo dedicato al divertimento e ai festeggiamenti; la sua caratteristica dominante è il mascheramento nato per annullare ogni forma di appartenenza sociale, sessuale o religiosa.

Un altro famoso Carnevale è quello storico d’Ivrea, istituzionalizzata nel 1808 e famoso per la suggestiva Battaglia delle arance che rievoca la guerra civile scoppiata tra i popolani e le truppe reali all'indomani dell'uccisione dell'odiato tiranno Raineri di Biandrate, da parte della Mugnaia.

Molto noto ed apprezzato al mondo è anche il Carnevale di Viareggio, la cui caratteristica principale sta nei grandi, colorati e movimentati carri allegorici che sfilano lungo la passeggiata a mare viareggina e su cui troneggiano enormi caricature in cartapesta dei big della politica, della cultura o dello spettacolo. Carri straordinari con movimenti sempre più complessi ed effetti scenografici grandiosi.

Nelle Marche si festeggia l'antichissimo Carnevale di Fano che vanta 3 elementi originali: il lancio di dolciumi sulla folla dai carri allegorici, il caratteristico “vulon” (maschera caricatura dei personaggi più in vista della città) e la musica Arabita (banda musicale i cui strumenti sono barattoli di latta, caffettiere, brocche).

Infine, una piccola divagazione la merita il Carnevale di Putignano - nella valle d'Itria - il più lungo in assoluto (inizia il 26 dicembre e finisce il martedì grasso). Qui, oltre alle tante manifestazioni, i magnifici cortei in maschera e i fantasiosi carri di cartapesta si può assistere anche alla suggestiva Festa delle Propaggini, in cui per diverse ore di fila, decine di poeti dialettali si alternano sul palco della piazza cittadina per declamare versi satirici in rima.

 

Qualunque sia la verità sulle sue origini, e in qualunque modo lo si festeggi, il Carnevale è una festa ricchissima dal punto di vista dei dolci. In Italia, soprattutto, esiste una vasta gamma di dolci preparati artigianalmente che accompagnano le sfilate di carri e di maschere, con una diversificazione - a seconda dei luoghi - dei dolci tipici e dei nomi a loro attribuiti.

Non potevamo di certo esimerci dal proporre una carrellata di queste prelibatezze a tema.

Curiosi del Carnevale firmato Stagnati? Prossimamente vi presenteremo i nostri prodotti dolciari con cui accompagnare maschere e scherzi, rigorosamente artigianali e genuini perchè sempre preparati con materie di prima scelta.

Non perdetevi dunque i prossimi post!

Letto 595 volte